Ricerca News

Da:
A:
Tags:


 

 

 

 

Archivio News

« Indietro

CRIKHET SI PRESENTA IN UN CONTESTO INTERNAZIONALE

"10th Mediterranean Conference on Oncology: LUNG CANCER AND MESOTHELIOMA", presentazione  del progetto Crikhet

 

E' stato presentato lo scorso Martedì 12 Novembre al 10th Mediterranean Conference on Oncology "Lung Cancer and Mesothelioma" il progetto "Crikhet – Clinical Risk Management and Health Technology", living lab co-finanziato da  "Apulian ICT Living Labs".

Il progetto, che ha tra i suoi obiettivi la realizzazione di una piattaforma informatica  per migliorare i percorsi diagnostici, terapeutici e assistenziali dei malati di tumore. vede la collaborazione, in perfetto spirito dei Living Labs, di una Rete di imprese pugliesi, denominata CRIKHET, specializzate nell'Information and Communication Technology,  il Dipartimento di Meccanica, Matematica e Management del Politecnico di Bari, Confindustria, il DIHTEC, l'Agenzia Regionale Sanitaria, l'IRCSS "Casa Sollievo della Sofferenza" e l'ospedale Moscati di Taranto.

"Il nostro contributo alla conferenza - ha dichiarato il coordinatore del progetto, il dott. Piero Cosoli - è stato particolarmente apprezzato dai presenti.  Ha destato molto interesse tra i convegnisti provenienti da 11 paesi del mediterraneo sia l'approccio PPPP (Public-Private-People-Partnership) per lo sviluppo di innovazioni condivise con l'Utenza finale, proprio di Living Labs, sia i risultati presentati della sperimentazione in atto presso l'Ospedale Oncologico Moscati di Taranto sull'applicazione di tecnologia di BPM (Business Process Management) per la gestione dei PIC (Profili di Cura Integrati) dei malati oncologici".

Durante il convegno a Taranto, oncologi di tutta l'area del Mediterraneo si sono incontrati per fare il punto sui progressi fatti dalla ricerca, sulle novità terapeutiche, sui traguardi raggiunti dalla medicina nella cura di queste due temibili malattie.

Ad organizzare i lavori è stata la "Mediterranean Oncology Society", un'organizzazione scientifica no-profit, il cui scopo è «promuovere, facilitare e coordinare i rapporti scientifici professionali e culturali fra quanti, nei paesi del Mediterraneo, sono interessati alla ricerca oncologica e al controllo dei tumori, sotto il profilo preventivo, diagnostico e terapeutico.

"Noi crediamo - afferma ancora Piero Cosoli - che le soluzioni ICT possano realmente contribuire  all'obiettivo superiore di tutti gli stakeholder impegnati nell'assistenza sanitaria ovvero migliorare 'il valore per i pazienti' definito in base ai risultati terapeutici ottenuti in rapporto al costo sostenuto per ottenerli".

GUARDA LA PRESENTAZIONE

Valenzano, 14 novembre 2013