Ricerca News

Da:
A:
Tags:


 

 

 

 

Archivio News

« Indietro

ICT for societal challenges

La Commissione Europea presenta "ICT for societal challenges" una raccolta di progetti di ricerca e innovazione co-finanziati con fondi europei.

La società europea sta inesorabilmente spostandosi verso una situazione economica incerta. L'invecchiamento della popolazione, il cambiamento climatico, la globalizzazione e l'innovazione tecnologica suggeriscono un uso più efficace delle risorse, umane, finanziarie, materiali. Le Tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC), d'altro canto, ci permettono di vedere le connessioni tra temi apparentemente distanti, come i trasporti e l'energia o la salute e la crescita economica, e ci aiutano a trovare soluzioni globali. È in quest'ottica che la Commissione europea sta creando le giuste condizioni per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva, attraverso l'Agenda digitale per l'Europa.

"In un'epoca in cui i cittadini e i governi nazionali legittimamente chiedono se dei loro contributi al bilancio UE sia fatto buon uso, credo fermamente che il lavoro svolto dall'Unione europea nell'accogliere le sfide della società e sfruttare le economie di scala del suo investimento in R & S, fornisca un reale valore aggiunto per i contribuenti europei."

Così ha commenta Robert Madelin, direttore-generale della DG Communications Networks, Content and Technology della Commissione Europea, nella premessa di ICT for Societal Challenges, il volume che mette in evidenza alcune delle iniziative europee e dei progetti di ricerca e innovazione co-finanziati che riguardano problematiche sociali affrontate e risolte attraverso l'innovazione digitale. L'opuscolo è una vetrina di azioni che illustra il ruolo che le TIC svolgono nell'affrontare le sfide della società,  trasformando i risultati della  ricerca e dell'nnovazione in applicazioni che aiutano a migliorare la qualità della vita e portano nuove opportunità per i cittadini e le imprese dell'UE.

Scarica il volume (1,9 Mb)

Valenzano, 17 aprile