Ricerca News

Da:
A:
Tags:


 

 

 

 

Archivio News

« Indietro

SPACE 4YOU: LIVING LAB SULLO SPAZIO

"Noi ci crediamo e vogliamo investire" Vendola apre la conferenza internazionale sul settore spaziale "SPACE4YOU". Domani due living lab sul tema.

"Lo spazio è veramente la possibilità infinita di guardare, da un punto di vista così lontano, quello che noi siamo e quello che noi facciamo". Con queste parole Vendola ha aperto questa mattina a Bari, Villa Romanazzi Carducci, la prima giornata della conferenza internazionale sul settore spaziale "SPACE4YOU – Lo Spazio, una chiave per la competitività e la crescita".

In Puglia, le piccole e medie imprese che si occupano dello spazio e dell'aerospazio hanno un fatturato di miliardi di euro e danno lavoro a circa seimila addetti. Il distretto aerospaziale pugliese è tra quelli maggiormente competitivi, investe sull'innovazione, sulla ricerca e sullo sviluppo di applicazioni e  tecnologie che riguardano il monitoraggio ambientale, l'osservazione della terra e dei fenomeni meteorologici, le previsioni di eventi catastrofici. 

In questo scenario, non meraviglia che la rete europea Nereus (Rete delle Regioni europee utilizzatrici di Tecnologie Spaziali) abbia organizzato proprio in Puglia, a Bari, la due giorni di confronto fra i player internazionali del settore, promossa dall'assessorato allo Sviluppo economico della Regione Puglia,  in collaborazione con il Distretto Aerospaziale Pugliese.

Oltre al presidente Vendola, alla giornata inaugurale sono intervenuti tra gli altri, Christian Bruns, vicepresidente di Nereus, Loredana Capone, assessore regionale allo Sviluppo economico, Giuseppe Acierno, presidente del Distretto aerospaziale pugliese, Aldo Sandulli, commissario straordinario dell'Agenzia Spaziale Italiana e Alessandro Giordani, responsabile delle comunicazione per la Commissione europea, in rappresentanza del vice presidente Antonio Tajani.

Dal 2009 la rete NEREUS è operativa e accoglie 23 regioni europee (di cui 6 regioni italiane: Puglia, Abruzzo, Basilicata, Lazio, Lombardia, Veneto) e 39 membri associati con l'obiettivo di informare le Regioni sulle politiche europee per lo spazio, allo scopo di migliorare la qualità della  vita dei cittadini. A "Space4You" le agenzie spaziali hanno ribadito l'impegno all'implementazione di questi servizi, rafforzando il network con la Commissione Europea, i Governi e, grazie a Nereus, le Regioni, tra le quali la Puglia è leader di settore.

"Il nostro distretto eccelle in Italia, si fa valere a livello europeo e le nostre imprese competono a testa alta sul mercato globale – ha dichiarato l'assessore regionale allo Sviluppo Economico Loredana Capone -  Adesso, è il momento di creare, a livello italiano, un sistema virtuoso di Regioni che agiscano in sinergia e rendano il nostro spazio ancora più forte davanti al resto d'Europa". 

"L'aerospazio è un settore ad alta formazione tecnologica" ha sottolineato il presidente del Distretto aerospaziale pugliese Giuseppe Acierno. "Le imprese contattano i giovani prima ancora che chiudano il loro ciclo di studi e per dare un contributo alla crescita del sistema industriale bisogna anche incentivare il sostegno agli studi". Infine, il vicepresidente della Commissione Europea, Antonio Tajani,  ha confermato in una nota che "gli investimenti nello spazio sono investimenti sul futuro. L'Europa nel programma 2014-2020 ha previsto investimenti per 20 miliardi di euro nel settore  e il ruolo dello spazio nell'economia è, dunque, fondamentale".

Nel pomeriggio si sono svolte 6 sessioni parallele tra le quali "Business Partnership", una serie di incontri B2B tra multinazionali e PMI. 

Domani, 28 febbraio, due momenti, uno al mattino  e uno al pomeriggio, approfondiranno la discussione con la metodologia dei living lab. Dalle 10:30 alle 13:00 è in programma Living Lab: Lo Spazio per le Regioni, in cui saranno illustrati i fabbisogni espressi dai soggetti rappresentanti dell'utenza, nell'ambito del progetto Apulian ICT Living Labs, correlandoli alle tecnologie afferenti al tema dello spazio e dell'uso dei satelliti. Nello scenario delle direttrici future di Horizon 2020, Francesco Surico, Direttore Divisione Consulenza e Assistenza Tecnica di InnovaPuglia che coordinerà la discussione, chiederà al parterre di confrontarsi su quanto emerso e di offrire spunti di dibattito per la ricerca di soluzioni innovative e la costruzione di partenariati efficaci a innalzare la competitività della Regione Puglia nel settore. Il confronto sarà introdotto da Pasquale Chieco, presidente di InnovaPuglia, che consegnerà alla platea l'elaborazione  sulle principali direttrici emerse dal sistema regionale pugliese.

Nel pomeriggio, dalle 14:00 alle 16:00, si svolgerà Living Lab: Buone pratiche dello Spazio per le Regioni. Evelina Milella, presidente dell'Agenzia regionale della Tecnologia e l'Innovazione (ARTI), illustrerà il panorama dei distretti nazionali e lo scenario delle traiettorie tecnologiche,  nazionali e regionali,   che gravitano intorno alle tecnologie spaziali,  collegandole  alle direttrici di innovazione che si stanno delineando in Horizon 2020. Partendo dalle migliori pratiche sviluppate in Europa dai relatori già presenti in agenda, si indagherà sulle esperienze trasferibili in ambito regionale o  replicabili a livello comunitario. Francesco Surico svolgerà la funzione di stimolo e facilitatore del confronto.

Valenzano, 27 febbraio 2014