Ricerca News

Da:
A:
Tags:


 

 

 

 

Archivio News

« Indietro

VENDOLA PRESENTA I DATI DEI LIVING LAB E LA CONSULTAZIONE SU S3

Dall'esperienza dei living lab alla costruzione partecipata della Smart Specialization: una pratica di democrazia dell'innovazione verso la Puglia digitale 2020.

"Il documento sulla Smart Specialization è un atto dovuto, avrebbe potuto essere poco più di un esercizio accademico - ha detto il presidente Vendola in conferenza stampa oggi pomeriggio - invece è stato un percorso ragionato che ha intercettato le forme più ardite di innovazione, per migliorare contemporaneamente domanda e offerta utilizzando l'innovazione  tecnologica per fare innovazione sociale". 

Ad oggi sono 79 i living lab attivi in Puglia, per un  valore totale dei progetti di circa 40 milioni di euro e un contributo ammesso di 22.178.563,88 euro per 202 beneficiari. A 24 mesi dall'avvio, sono questi i numeri della sperimentazione di Apulian ICT Living Labs che affermano il successo della metodologia in grado di restituire la parola all'utente finale, il cittadino, rendendolo compartecipe della progettazione delle soluzioni innovative che incideranno sul proprio futuro.  Dall'esperienza, la metodologia diventa pratica democratica e su di essa  la Regione Puglia imposta la sua politica per la ricerca e l'innovazione per il prossimo ciclo di programmazione 2014-2020.

Si avvia infatti oggi, la pubblica consultazione sulla prima bozza di "Smart Specialisation Strategy" il documento che, nella consapevolezza delle enormi criticità sociali e ambientali in cui siamo - come Paese e come Regione - descrive i principali elementi della strategia regionale e propone spunti di riflessione e leve su cui agire per individuare, insieme, un nuovo modello di sviluppo economico responsabile, inclusivo e sostenibile. La discussione sarà attiva su Sistema Puglia fino al 30 aprile 2014 e coinvolgerà tutti gli stakeholder del territorio. Al termine dell'ampio dibattito, i Servizi Ricerca industriale e Innovazione e Attuazione del Programma, afferenti alla Direzione dell'Area Politiche per lo Sviluppo economico, il Lavoro e l'Innovazione, della Regione Puglia, avranno  il compito di portare a sintesi i contributi che saranno raccolti e di proporre alla Giunta regionale l'approvazione definitiva di un documento che conterrà la strategia condivisa per la "SmartPuglia 2020".

Intanto, l'uso intelligente, inclusivo e sostenibile delle tecnologie e la metodologia in cui è l'utente a guidare il percorso di innovazione, danno vita a ulteriori 46 progetti, appena approvati, che portano a 79 il numero di living lab. In questa nuova tornata sono stati presentati soluzioni per tutti gli 8 domini:  Ambiente, Sicurezza e Tutela Territoriale; Beni Culturali e Turismo; Economia Creativa e Digitale; Energia Rinnovabile e Competitiva; Governo Elettronico per la PA; Istruzione ed Educazione; Salute,Benessere e Dinamiche Socio-Culturali; Trasporti e Mobilità  Sostenibile.

I PROGETTI DI LIVING LABS SMARTPUGLIA 2020 - I DATI AD OGGI

"Il 2020 è a un passo – recita il documento sulla smart specialisation - Un passo che compiamo partendo dall'oggi, dal patrimonio disponibile e dalle scelte che sapremo fare, insieme, bene, in tempo. La scommessa sarà vinta se gli strumenti che oggi attiviamo saranno diventati patrimonio sociale e culturale diffuso. Sarà vinta se quanto oggi è sperimentazione sarà diventato ordinario paradigma del fare quotidiano. Il futuro non è finito". Costruiamolo insieme.

Scarica "Smart Specialisation Strategy"

Valenzano, 18 marzo 2014