Ricerca News

Da:
A:
Tags:


 

 

 

 

Archivio News

« Indietro

workshop progetto MODS

Ieri, 31 marzo, un workshop pubblico svoltosi al Cineporto di Bari, ha presentato il progetto MODS – "Smart Multichannel Open Standard Data System Platform for Natural Risk Assessment". 

 

Il progetto realizzerà una piattaforma di comunicazione e cooperazione, multicanale e interattiva, costruita con il popolamento "attivo e aperto" di un database che conservi tutte le informazioni utili alla Protezione Civile. 

Il sistema consentirà la gestione e memorizzazione di segnalazioni di eventi inerenti rischi ambientali (incendi, dissesto idrogeologico, piene, eventi atmosferici,…) attraverso l'adozione del paradigma "feed-based" che utilizza i nuovi canali di comunicazione per permettere ai presidi territoriali di inserire le proprie informazioni attraverso device mobile (tablet e smartphone) o dispositivi tradizionali (es. stazioni di misurazione). La piattaforma favorirà l'interscambio di dati territoriali, coinvolgendo l'utente finale, e le informazioni raccolte saranno integrate ai dati cartografici e previsionali, mentre un sistema informativo di centrale di supporto alle decisioni, anch'esso basato su web gis, elaborerà e renderà consultabili i dati  per individuare e valutare i gradi di rischio e le situazioni di criticità.

A partire dalla conoscenza del luogo, dalla conformità geografica, dai dati ambientali e dalle informazioni storiche, sarà possibile fornire supporto alle operazioni di valutazione e decisione sul territorio, nell'affrontare le diverse tipologie di eventi.  Si passa così da una impostazione incentrata sulla riparazione dei danni, a una cultura di previsione e prevenzione, diffusa a vari livelli, imperniata sull'individuazione delle condizioni di rischio e volta all'adozione di interventi finalizzati alla minimizzazione dell'impatto degli eventi.

Il progetto MODS è gestito dal partenariato MODSLAB costituto dalla rete d'imprese composta da Sysman Progetti & Servizi, SIT Servizi di Informazione Territoriale, Ingloba360, dal laboratorio di ricerca CNR-IRSA e dagli enti istituzionali Protezione Civile Regionale con i volontari operanti sul territorio, l'assessorato alle Risorse Agroalimentari e ASSOCODIPUGLIA (Servizio Agrometeorologico Regionale). Nel workshop sono state affrontate in maniera ampia
le tematiche attinenti alla tutela ambientale e alla valutazione e monitoraggio del rischio idrogeologico, nell'intento di offrire contributi e proposte per la co-progettazione delle soluzioni.

Valenzano, 1 aprile 2014