Living Labs Cafè Community

You are on Living Labsict -  Apulia innovation in progress, a project set up by the Apulia Region to test new approaches to innovation activities.  The networking of researchers, companies and groups of citizens can design new products and services and so they become co-developers. Through  ideas and knowledge exchange, prototypes are evaluated and innovative technological solutions are tested.  This is a chance for economic, social and cultural change.  

The Living Labs Cafè, activated only in Italian language, is the virtual place where people can discuss and exchange ideas, needs, experiences and where are promoted research results. If you want, you can partecipate to living labs community, with the aim of creating a virtuous and collaborative tool.

"What to do and how?"

Download PDF guide

 

Get envolved

Bacheca

Bando del Comune di Bari per istallare tetti verdi

Consulta il bando del Comune di Bari per istallare tetti verdi

News

« Back

UNITED NATIONS E-GOVERNMENT SURVEY 2014

L'Italia fa grossi passi avanti  nel governo elettronico e nella partecipazione, da quanto emerge dall'indagine ONU del 2014 E-Government for the Future We Want.

 

L'Italia si colloca in 23-esima posizione (con un indice pari a 0.7593), sopra le media europea e dei paesi di alto reddito, migliorando di 9 posizioni rispetto all'indice 2012 (0.719). Questo ci dice la classifica 2014 delle Nazioni Unite che rileva l'E-government Development Index (EGDI), la misura, in una scala da 0 a 1, del livello di sviluppo di e-government di ogni paese, in relazione allo sviluppo degli altri membri. L'indice è composto da tre dimensioni: capitale umano, servizi online e infrastrutture.

Il risultato va attribuito soprattutto al considerevole aumento dei servizi online (0.7480 nel 2014 e 0.5752 nel 2012), mentre sul fronte del capitale umano l'indice è leggermente inferiore (0.8552 nel 2014; 0,912 nel 2012) e le infrastrutture rimangono praticamente allo stesso livello (0.6747 nel 2014; 0.6697 nel 2012).

Oltre all'EGDI l'indagine dà la misura della partecipazione con l'E-Participation Index (EPI) che fornisce informazioni relative alle diverse forme di engagement e di partecipazione, in cui l'Italia  occupa la 19-esima posizione (con un indice di 0.7843), guadagnando 3 posizioni, e con un incremento pari a circa il 198%. L'indice è organizzato in tre livelli: 

  • E-information, che comprende l'informazione pubblica disponibile online e l'accesso alle informazioni upon demand;
  • E-consultation, che include le iniziative che contribuiscono al coinvolgimento dei cittadini a partire dalle consultazioni e deliberazioni online sulle politiche e i servizi pubblici;
  • E-decision-making, che contempla la partecipazione nei processi di definizione delle politiche e nella co-produzione dei servizi pubblici.

Tra i punti di forza dell'Italia, ci sono le politiche sulla trasparenza, e in particolare la legge introdotta nel 2009 e l'iniziativa Bussola della Trasparenza, realizzata dal Dipartimento della Funzione Pubblica e premiata dall'European public sector award 2013, che consente alle pubbliche amministrazioni e ai cittadini di utilizzare strumenti per l'analisi e il monitoraggio dei siti web, con l'obiettivo di rafforzare la trasparenza, la partecipazione e l'accountability.

L'Italia ha il punteggio più alto in assoluto in 2 criteri su 4: credibilità della partnership, grazie alla partecipazione di enti di ricerca, università, amministrazioni pubbliche, associazioni e organizzazioni della società civile; ed evidenza dei risultati, per l'efficace coinvolgimento attivo delle organizzazioni nazionali e locali della società civile, il ruolo del monitoraggio civico e, in particolare, l'esperienza nelle scuole del progetto "A Scuola" di Open Coesione.

Se consideriamo i tre livelli di engagement, l'Italia sembra molto attiva nel primo livello di informazione online (con una percentuale del 100%), meno brillante sul fronte delle consultazioni pubbliche (63%), ma con valori superiori alle medie Europee, decisamente indietro, invece, nell'e-decision-making, sotto tutte le medie, segnale che in Italia non si è attivata la partecipazione dei cittadini nelle politiche e i servizi pubblici.

Scarica l'Executive Summary

Vai alla ricerca completa http://unpan3.un.org/egovkb/Reports/UN-E-Government-Survey-2014

Valenzano, 9 luglio 2015

 


Events

Workshop Progetto Health Net




Foto Video Slide