Living Labs Cafè Community

Sei su Living Labsict Apulia innovation in progress un progetto della Regione Puglia per sperimentare insieme un nuovo approccio alle attività di ricerca. Ricercatori, imprese e gruppi organizzati di cittadini, scambiano idee e conoscenze, progettano insieme e sperimentano soluzioni tecnologiche innovative.

Il Living Labs Cafè è un luogo virtuale di confronto e di scambio dove comunicare i progetti di innovazione, proporre idee, discutere dei fabbisogni emersi, valorizzare i risultati dei progetti di ricerca finanziati dalla Regione Puglia,  condividere le esperienze di ciascun living lab. Partecipa anche tu, entra a far parte della comunità dei living labs all'insegna di una collaborazione virtuosa e partecipativa.

"Che cosa e come fare?"

Scarica la guida in formato PDF

Partecipa

Per presentare un fabbisogno o una proposta di progetto vai su Sistema Puglia

Per partecipare ai forum entra a far parte della comunità dei living labs e, se sei già registrato, vai direttamente alla pagina di Open Community e scegli la discussione a cui vuoi partecipare. 

Bacheca

Bando del Comune di Bari per istallare tetti verdi

Consulta il bando del Comune di Bari per istallare tetti verdi

News

« Indietro

FESR e FSE: LA PUGLIA RAGGIUNGE GLI OBIETTIVI DEL 2014

In un anno particolarmente difficile e con i limiti imposti del patto interno di stabilità, la Regione Puglia riesce a raggiungere e superare gli obiettivi comunitari, contribuendo al raggiungimento degli obiettivi dell'intero Paese.

"La Puglia anche nel 2014 raggiunge e supera gli obiettivi comunitari. È questo un risultato importante che conferma la capacità della Regione di rispondere alle esigenze del territorio, in un anno particolarmente difficile, anche per quanto concerne i limiti sempre più stringenti del patto interno di stabilità che ha fortemente condizionato la capacità di spesa della Regione". Così il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola ha commentato il raggiungimento e il superamento dei target di spesa europea FESR e FSE per il 31 Dicembre 2014.

La spesa certificata complessivamente è pari al 75% dei Programmi FESR e FSE, vale a dire in termini assoluti a 4 miliardi e 96 milioni di euro (di cui 3,160 miliardi di spesa FESR e 936 milioni di spesa FSE). Nel solo 2014 la spesa certificata è stata pari a circa 975 milioni di euro (di cui 675 m€ a valere sul FESR, con circa 200 milioni in più rispetto al target previsto, e 300 m€ a valere sul FSE).

Gli investimenti hanno consentito di sostenere ulteriormente gli investimenti in innovazione e internazionalizzazione delle imprese pugliesi, di favorire l'accesso al credito bancario, di qualificare ulteriormente le infrastrutture ambientali, sociali, sociosanitarie, di trasporto e di rigenerazione urbana e territoriale. La spesa è stata utilizzata anche per rafforzare l'integrazione tra le politiche attive del lavoro e le politiche di istruzione e formazione, nel contrasto alla dispersione scolastica e lo stimolo alla formazione continua, alle politiche giovanili e all'inclusione sociale.

"Questi risultati – ha continuato il Presidente della Regione – sono stati raggiunti grazie all'impegno assiduo di tutto il personale regionale: alle autorità di gestione, al personale di comparto, ai giovani precari che lavorano nell'Amministrazione va il più sentito ringraziamento anche a nome dell'intera comunità dei pugliesi. Un ulteriore ringraziamento va al partenariato istituzionale e socioeconomico, sempre più propositivo nel contribuire ad elevare l'efficacia complessiva dei Programmi".

Nel quadro nazionale, fra gennaio e dicembre 2014, sono state certificate alla Commissione europea spese pari a circa 7,9 miliardi di euro, di cui circa un terzo erano a rischio disimpegno, con una accelerazione ulteriore del ritmo di spesa, necessaria a raggiungere l'obiettivo del completo utilizzo delle risorse a disposizione dell'Italia per periodo di programmazione ormai prossimo alla conclusione.

Complessivamente la spesa ha raggiunto il 70,7% degli importi disponibili, di cui 77,9%, nelle Regioni della Competitività e fino al 67,3% nelle regioni della Convergenza.

"Per quanto riguarda la Puglia – ha concluso Vendola - abbiamo dimostrato con il nostro lavoro che esiste un Sud capace, pieno di energie ed entusiasmi, in grado di innovare, di investire, di liberare capacità creative: è da qui che occorre ripartire".

Scarica la scheda di dettaglio sugli investimenti

Valenzano, 9 gennaio 2015

 


Agenda eventi

Workshop Progetto Health Net




Foto Video Slide