Ultimi tavoli aperti

« Indietro

Guarda che non sono io

Guarda che non sono io

"…quello seduto  accanto, che ti tiene la mano e che ti asciuga il pianto…".  Una delle ultime bellissime  liriche di De Gregori  ci consente una riflessione su quanto ci si possa annullare nel dedicarsi all’altro, cosa particolarmente toccante nel caso dei familiari di  pazienti post-comatosi . Ma in questi casi la dedizione amorevole non basta, servono strumentazioni innovative, sistemi di monitoraggio avanzati,  sistemi tecnologici di comunicazione, come espresso nella manifestazione di interesse per i Living Labs del Centro Risvegli di Capurso. La responsabile della fondazione sarà presente il 7 febbraio al workshop Living Labs organizzato nell’ambito dello SMAU Bari 2013 per incontrare imprese in grado di fornire soluzioni adeguate!

Commenti
Non c’è ancora alcun commento. Sii il primo.

Welcome! Cos'è il blog di Living Labs?

Il blog di living labs è un luogo virtuale di confronto e di scambio dove proporre idee e progetti in cerca d'autore, discutere dei fabbisogni emersi per meglio precisarli e per arricchirli con altre esigenze, valorizzare i risultati dei progetti di ricerca finanziati dalla Regione Puglia,  condividere le esperienze di ciascun living lab ed esporle alla platea dei naviganti per suggerimenti e contributi.

Ricerca per categoria

  Settori d'Intervento  
 
 

Il blog di Living labs è organizzato per argomenti di discussione. Cliccando su una delle icone colorate a destra puoi vedere gli ultimi post inseriti in quell'argomento e cliccando sulla freccia in basso vedi tutti i post dell'argomento.

Ricorda! Se vuoi inserire un commento devi registrarti.

A sinistra trovi la ricerca tramite "tag" e gli ultimi post in ordine cronologico. Cliccando sulla freccia in basso vedi tutti i post inseriti.

 
 
 

Inclusione Sociale e invecchiamento attivo e in salute Istruzione ed Educazione Energia Governo Elettronico per la PA Beni Culturali e Turismo Trasporti e Mobilita Industria Creativa

In un rettangolo...

"...Ma le fotografie chiudono il visibile in un rettangolo. Il visibile senza cornice è sempre un'altra cosa." Così scriveva Antonio Tabucchi in "Notturno indiano" anticipando intellettualmente...

quell'attimo di eterno che non c'è...

Se c'è stato per davvero, si chiedeva un cantautore romano, quell'attimo di eterno che è racchiuso nella nostra storia, come  in ognuno dei tanti beni culturali della nostra regione ancora...