Open Community

In questa pagina è possibile trovare le attività della comunità aperta dei living labs che discute sulla ricerca e l'innovazione in Puglia.

Sono attivi forum e blog su specifiche tematiche.

Abbiamo iniziato con una consultazione pubblica con l'obiettivo di recepire i suggerimenti del mondo delle imprese sulla nuova edizione del bando Aiuti ai servizi (Asse I - Linea di Intervento 1.1.2). 

In seguito abbiamo avviato il dibattito sulla revisione del regolamento generale di esenzione (regolamento generale - parte II) che dichiara alcune categorie di aiuti compatibili con il mercato interno, in applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato (RGEC II).

Una terza consultazione ha progettato in maniera condivisa il nuovo avviso sui Living Lab.

Ora è in consultazione pubblica fino al 20 dicembre 2013, il bando "Aiuti a sostegno dei Cluster Tecnologici Regionali".

PROROGATA FINO AL 20 GENNAIO 2014.

È possibile partecipare alla discussione e offrire suggerimenti rispondendo ad alcuni punti specifici sottoposti alla riflessione collettiva.

Ricorda! Per partecipare alla discussione è necessario essere iscritti al portale (per iscriverti clicca qui).

  

 

Forum di discussione sulla ricerca e l'innovazione in Puglia

Combinazione di Visualizzazioni Flat View Vista ad Albero
Discussioni [ Precedente | Successivo ]
toggle
proposte per i nuovi bandi
Risposta
(52821) 12/04/13 13.18
Dalla Commissione Servizi Innovativi di Confindustria Puglia:

Vi riassumiamo l'elenco delle nostre proposte per i nuovi bandi anche da utilizzare per la programmazione futura.
  1. Riservare una parte del budget disponibile (ad es. 1ME) per formule semplificate di agevolazione, con lo strumento del voucher , applicabile alla singola linea di intervento, nel caso delle linee 1.4  e 1.6
  2. Valutare, almeno per le edizioni della prossima programmazione, di attivare la modalità a sportello
  3. Ampliare i massimali ammissibili per le linee di intervento 1.1 e 1.2 per almeno il 30%  rispetto ai valori attuali.
  4. Semplificare le procedure: eliminare il documento di liberatoria del fornitore che crea problemi con eventuali fornitori esteri.
  5. Qualificazione del fornitore: mantenendo il requisito attuale basato sull’esperienza dell’impresa, prevedere in alternativa la dimostrazione attraverso l’esperienza del personale impiegato.
  6. Consentire al fornitore di consulenza di impiegare anche personale neo-laureato in rapporto ad esempio di 1 a 3 rispetto al personale con esperienza almeno triennale.
  7. Nella linea di intervento 1.4 specificare meglio cosa si intende per proprietà intellettuale e includere anche i servizi di creazione e sviluppo del brand e la creazione di marchi o marchi collettivi in ottica di reti d'impresa .

RE: proposte per i nuovi bandi
Risposta
(53949) 22/04/13 13.25 Inserisci un messaggio come risposta a Mariella Pappalepore. (52821)
Assolutamente d'accordo con la possibilità di inserire soggetti neolaureati negli staff consulenziali.