Progetti

Indietro

 
Ragione sociale
Planetek Italia S.r.l.
 
Indirizzo
Via Massaua 12 70132 BariBA
Riferimento
 
Telefono
 
Fax
 
E-mail
 
Sito web
http://www.planetek.it/
 

MaTRis
 

Descrizione progetto

Mappe Tematiche da Aerospazio ad Altissima Risoluzione

Azienda

Chi siamo
Planetek Italia S.r.l. è una società leader nella consulenza multi-disciplinare per lo sviluppo di Sistemi di Informazione Geografica (GIS) e di Osservazione della Terra (E.O.), orientati alla gestione del territorio
Come operiamo
Incrementare il valore dei dati geografici grazie allo sviluppo di sistemi di archiviazione, gestione, analisi e condivisione delle informazioni sulla base delle specifiche fornite dall’utente
Cosa facciamo
Planetek Italia opera nel campo dei Sistemi Informativi Geografici e dell’elaborazione di immagini telerilevate da satellite, progettando soluzioni orientate all’archiviazione e all’aggiornamento di dati territoriali per la pianificazione, progettazione, gestione e il monitoraggio del territorio

Dominio riferimento
Ambiente, Sicurezza e Tutela Territoriale
Partner

ICAR (Dip. Scienze dell’Ing. Civ. e dell’Arch. del Pol. di Bari)

CNR ISSIA (Ist. Studi su Sist. Intelligenti per l’Automazione)

IUAV (Dip. Pianif. del Territorio dell’Univ. IUAV di Venezia

Dip. di Vie e Trasporti Facoltà di Ing. del Pol. di Bari

Dip. Scienze delle Produzioni Vegetali dell’Univ. di Bari

VITO

NOA

Infoterra GmbH

Digital Globe

ERDAS

Obiettivi

Analisi dei requisiti utente e definizione specifiche tecniche dei prodotti

Progettazione delle metodologie per l’estrazione delle informazioni

Ingegnerizzazione dei moduli di elaborazione dei dati

Dimostrazione e valutazione dei prototipi dei prodotti/servizi
 

Risultati

Gli obiettivi pianificati sono stati tutti raggiunti attraverso attività di ricerca e di sviluppo sperimentale documentate nei documenti e applicazioni realizzati nel corso della ricerca

Soluzioni identificate

Progettazione
sistemi avanzati di Image Processing che integrano processi di analisi manuali, semiatumatici e/o automatici

Implementazione
codice sorgente per realizzare applicazioni automatiche
procedure su tool già noti (ERDAS, ERMapper, ArcGIS, E-Cognition, ecc..)

Prototipazione
mappe tematiche

Utilizzabilità dei risultati e dei brevetti

Mappa di suo del suolo.  Prodotto sviluppato per le Pubbliche Amministrazioni, che possono in tal modo conoscere in maniera approfondita ed aggiornata il proprio territorio sotto forma di mappe cartografiche di semplice ed immediata lettura direttamente integrabili in ambiente GIS, e per supportare i progettisti nelle attività di redazione, aggiornamento e monitoraggio dei Piani Territoriali e delle VAS. 

Mappa delle strutture antropiche.   Il prodotto necessita di un miglioramento della qualità tematica nel caso di indisponibilità di dati ancillari di supporto.

Mappa delle aree impermeabilizzate. Il prodotto sviluppato fa parte del set geoinformativo che costituisce la mappa di uso del suolo multilayer.

Indicatori per il monitoraggio della VAS. L’indicatore di consumo del suolo fa parte del set geoinformativo che costituisce la mappa di uso del suolo multilayer   Altri indicatori definiti nel corso del progetto richiedono ulteriore attività di ricerca e sviluppo ai fini di una maggiore standardizzazione e oggettivazione del calcolo.

Mappe di concentrazione di clorofilla, SST, TSM, Trasparenza. Il prodotto risponde alle esigenze di monitoraggio in condizioni di mare aperto  Il prodotto presenta ancora errori elevati nella zona costiera che ne rende ancora limitato l’utilizzo sistematico per un monitoraggio operativo.

Mappe di batimetria costiera.  Il prodotto necessita di ulteriore attività di test ai fini di una valutazione oggettiva della qualità raggiungibile.

Mappa della LST.  Il prodotto è risultato idoneo per un uso nei modelli climatologici di stima delle isole di calore urbane.

Mappa delle anomalie termiche.   Il prodotto necessita di ulteriore attività di ricerca per migliorare la definizione delle chiavi interpretative legate alla presenza di una discarica abusiva.

Mappa della linea di costa ed evoluzione. Il prodotto è trasferibile in produzione. Permette il monitoraggio della linea di costa nel tempo comprese le relative opere di difesa e la valutazione del rischio erosione.

Mappa di rischio frane.   Il prodotto necessita di un ulteriore attività di test ai fini di una valutazione oggettiva della qualità per un utilizzo operativo per scopi di protezione civile.

Mappa delle aree allagate.  Il prodotto necessita di ulteriore attività di sviluppo legata al fast procurement dei dati in input ai fini di un utilizzo operativo per scopi di protezione civile.

Mercato e ricadute industriali

I prodotti derivanti dal progetto MATRIS si inquadrano in 4 macro-classi.

Il mercato del monitoraggio del territorio e pianificazione urbanistica è quello che presenta le migliori potenzialità di crescita. Da alcuni dei prodotti derivanti dal progetto MATRIS si attende un incremento del fatturato aziendale nei prossimi anni valutabile intorno al 10-15% del fatturato attuale con un impatto occupazionale fra diretto e indiretto di circa 4 unità.

Monitoraggio del territorio e pianificazione territoriale.  Le prime vendite di prodotti hanno evidenziato un valore del prezzo di vendita per comuni di medie dimensioni che vanno dai 20 ai 40 k€ con la possibilità di poter offrire prodotti accessori come gli indicatori per il monitoraggio della VAS o servizi accessori come la pubblicazione on line dei prodotti geoinformativi valorizzando le competenze dell’azienda nello sviluppo di sistemi informativi cartografici via web (WebGIS). Il piano di vendite prevede la acquisizione, dal mercato delle amministrazioni comunali di circa una decina di commesse all’anno solo per i servizi di supporto alla pianificazione urbanistica con la acquisizione di ordini per circa 400k€/annui.

Monitoraggio delle acque  Il mercato è sostanzialmente fermo. La recente emanazione della direttiva comunitaria sulla strategia marina dovrebbe dare un significativo impulso all’utilizzo delle mappe di monitoraggio della qualità delle acque marino-costiere. In tal senso sono in corso di definizione delle iniziative di comunicazione e marketing verso le Agenzie regionali dell’ambiente (ARPA) che hanno in carico le attività di monitoraggio a livello nazionale.

Monitoraggio della temperatura superficiale del suolo  I prodotti che afferiscono all’ambito del monitoraggio della temperatura superficiale del suolo fino ad oggi non hanno avuto ritorni sul mercato in quanto con riferimento gli ambiti applicativi a cui afferiscono le PA hanno attivato significative riduzione di budget che impediscono, sostanzialmente, introduzione di tecniche innovative di monitoraggio.

Rischio antropico e naturale  L’ambito applicativo presenta, dopo quello della pianificazione urbanistica, i migliori margini di sviluppo. La mappa della linea di costa ed evoluzione trova naturale collocazione all’interno dell’ambito della pianificazione urbanistica e quindi può seguirne il positivo trend di crescita. Le mappe di rischio di frana e delle aree allagate hanno una elevata potenzialità di sviluppo e potrebbero beneficiare della progressiva spinta sul mercato dei dati radar acquisiti dalla costellazione Cosmo messa in orbita dall’Agenzia Spaziale Italiana.