Progetti

Indietro

 
Ragione sociale
Tema Sistemi S.p.A.
 
Indirizzo
Via della Transumanza, 5 74100 TarantoTA
Riferimento
 
Telefono
 
Fax
 
E-mail
 
Sito web
http://www.temasistemi.com/
 

Tolleranza all’umidità dei sistemi elettronici ed opere d’arte all’interno di scenari di incendio protetti da sistemi water mist Aquatech® alimentati pneumaticamente

Descrizione progetto

"Tolleranza all’umidità dei sistemi elettronici ed opere d’arte all’interno di scenari di incendio protetti da sistemi water mist Aquatech® alimentati pneumaticamente”

Tema Sistemi S.p.A. dopo aver studiato il livello di umidità massima sostenibile all’interno di uno scenario di incendio dai vari componenti (impianti elettrici e/o elettronici, opere d’arte e/o dipinti di particolare pregio, libri etc. ) intende progettare e realizzare un nuovo sistema antincendio water mist, Aquatech® con alimentazione pneumatica in grado di settare il livello di gas inerte da introdurre nel sistema tale da garantire il rispetto del limite di umidità dichiarato nell’ambiente da proteggere

Azienda

Azienda che opera nel campo della progettazione, realizzazione, installazione e manutenzione di impianti antincendio ed apparecchiature
• Totalmente dedicata allo sviluppo, all'innovazione e fortemente rivolta alle soluzioni su misura per imprese medio-grandi che vogliono migliorare il proprio processo produttivo con l'implementazione di nuove tecnologie per la sicurezza
• Nel corso di questi anni ha maturato una notevole esperienza grazie all'enorme quantità di impianti collocati ed alla grande varietà di casi coperti, installando impianti antincendio di diverso tipo per le più importanti realtà industriali e militari, lavorando anche per aziende a rischio rilevante come raffinerie, depositi di carburanti e depositi GPL
• Le capacità personali e le esperienze maturate dai soci fondatori nell'Antincendio sono il vero successo della Tema Sistemi, oggi azienda leader nel settore della Sicurezza e dell'Antincendio in campo nazionale
• Possiede le certificazioni ISO 14001 e SA 8000

Dominio riferimento
Ambiente, Sicurezza e Tutela Territoriale
Partner
  • Tema Safety & Training S.r.l.
  • Università degli Studi di Roma Tor Vergata
  • Università del Salento
Obiettivi

Obiettivo Realizzativo 1

  • Studio, analisi e verifica dell’interazione e della tolleranza dei sistemi elettrici ed elettronici e delle opere d’arte all’umidità.Dopo una prima descrizione dello stato dell’arte nel campo della protezione antincendio di luoghi contenenti opere d’arte o sistemi elettronici, sono stati discussi gli impianti di rilevazione e spegnimento incendi per ambienti chiusi sensibili, focalizzandosi sui sistemi water mist.Sono state discusse le caratteristiche, in termini di comportamento al fuoco, delle apparecchiature elettroniche e dei luoghi contenenti tali apparecchiature
  • Sono state descritte le proprietà principali delle diverse opere d’arte, ai fini della protezione antincendio, e dei luoghi ospitanti tali opere
  • E’ stata inoltre discussa l’affidabilità dei sistemi elettronici e si è fornito un breve cenno sul sistema water mist

Obiettivo realizzativo 2:

  • Studio e analisi del meccanismo di alimentazione e delle valvole.
  • Analisi, studi e ricerche sui particolari costruttivi del sistema
  • Analisi, studi e ricerche sulle tipologie di valvole da utilizzare (delta, di sezionamento, di pressurizzazione) tali da garantire adeguati flussi di acqua nebulizzata mista a gas inerte
  • Analisi, studi e ricerche sui sistemi di moltiplica della pressione e pressurizzazione e della quantità di gas inerte

Obiettivo realizzativo3:

  • Realizzazione del sistema di alimentazione
  • Sviluppo del sistema del prototipo integrato di pressurizzazione
  • Sviluppo delle valvole test
  • Dimensionamento della pompa di alimentazione e delle valvole


Obiettivo realizzativo4:

  • testing in ambiente simulato
  • Realizzazione del prototipo, sviluppo del testing, presso il laboratorio ricerca della Tema Sistemi S.p.A. (Laboratorio certificato RINA), con studio della tempistica di spegnimento dell’incendio
  • Simulazione degli scenari di incendio sui quali sono stati testati i sistemi operando una serie di verifiche tecniche tali da monitorare l’efficacia del sistema di spegnimento, attraverso i meccanismi agli strumenti di controllo ed automazione realizzati nel sistema, in termini di tempistica (media, min. e max.), salvaguardia degli arredi, delle opere d’arte ricostruite e dei sistemi elettrici ed elettronici
  • Realizzazione degli scenari di incendio simulato, con relativa salvaguardia e tutela degli stessi
  • Prove tecniche di verifica
  • Redazione di un documento allo scopo di raccogliere tutti gli elaborati grafici e le schede tecniche dei componenti facenti parte del sistema integrato di alimentazione con pompa pneumatica


Obiettivo realizzativo5:

  • follow up e diffusione dei risultati
  • Pubblicazione sul sito web aziendale dei risultati di ricerca
  • Realizzazione del convegno finale di diffusione dei risultati
Risultati

Sviluppo di nuovi sistemi caratterizzati da un basso impatto ambientale e da un’elevata efficacia, ad acqua nebulizzata definiti water mist
Tali applicazioni utilizzano gocce d’acqua di dimensioni molto ridotte, che riescono a controllare l’incendio attraverso i meccanismi di raffreddamento della fiamma e dei fumi, di riduzione localizzata dell’ossigeno disponibile per la combustione e di attenuazione del flusso di calore radiante grazie alla presenza delle goccioline di acqua nell’ambiente.

Realizzazione di un sistema water mist Aquatech® che ha come principale campo di applicazione tutti quegli ambienti (centrali operative, musei, pinacoteche) nei quali, per la presenza di attrezzature e/o di oggetti di notevole valore, non devono essere arrecati danni da contatto con acqua o semplicemente con una nebbia particolarmente umida

Il sistema, ad acqua atomizzata Aquatech®, risulta più idoneo in quanto permette:

  • Altissimo assorbimento di calore e drastica riduzione delle dimensioni dell’incendio
  • Assoluta sicurezza per le persone all’interno dei locali protetti
  • Possibilità di scarica immediata senza tempi di preallarme
  • Impatto ambientale nullo
  • Modestissime quantità di acqua richieste rispetto ai sistemi tradizionali
  • Ridottissima dimensione delle tubazioni di distribuzione
  • Ottima capacità di abbattimento di fumi e gas nocivi
  • Ridottissimi costi di gestione e manutenzione
  • Tenuta del locale non necessaria
  • Nessun danno a strutture ed arredi provocato dall’acqua
  • Ridottissimi costi di ricarica
  • Possibilità di soluzione impiantistica del tutto autonoma con sistemi bombolari
  • Possibilità di soluzione impiantistica con pompe diesel o elettriche e valvole di smistamento
  • Semplicità di installazione per dimensioni e pesi ridotti
  • Riduzione notevole dei danni dovuti a tale agente estinguente, grazie all’elevato grado di nebulizzazione generato
  • Raggiungimento, da parte delle piccolissime gocce prodotte, anche delle zone ostruite
Soluzioni identificate
  • Uso di un sistema dotato di valvola twin fluid (a doppio fluido), per consentire l’erogazione simultanea dell’acqua e dell’agente propellente per avere gocce più piccole con riduzione dell’effetto bagnato prodotto dalla nebbia d’acqua
  • Utilizzo dell’azoto compresso come alimentazione nelle pompe che porta alla riduzione dei rischi di riscaldamento ed eliminazione delle fiamme
  • Introduzione di un sistema di pressurizzazione pneumatico: la pompa progettata funziona senza un’alimentazione elettrica, ma agisce tramite il principio basato sulla differenza di superfici del pistone-motore e del pistone-pompa
  • La pompa è dotata di un pistone ad azoto e due pistoni idraulici ad alta pressione; la doppia mandata della pompa permette una maggiore continuità della pressione e della portata permettendo un minor consumo di azoto
Utilizzabilità dei risultati e dei brevetti

Il progetto di ricerca ha condotto alla realizzazione di un sistema water mist Aquatech® che è possibile trasferire direttamente in produzione

  • Il sistema water mist alimentato a pompe pneumatiche rappresenta un’innovazione di prodotto nel panorama dei sistemi di pressurizzazione attuali, in quanto presenta notevoli benefici rispetto ai sistemi tradizionali, quali: - Adattabilità di esercizio a differenti scenari - Versatilità di utilizzo - Flessibilità di utilizzo - Maggiori standard di sicurezza per i lavoratori
  • Il nuovo metodo di pressurizzazione a pompe pneumatiche amplierà l’offerta dei sistemi water mist della Tema Sistemi S.p.A., il cui management intende tutelare giuridicamente attraverso la brevettazione nazionale ed internazionale essendo attualmente l’unico sul mercato
Mercato e ricadute industriali

Il mercato a cui si rivolge la Tema Sistemi S.p.A. è strettamente legato all’andamento economico di diversi comparti a livello nazionale, vantando saldi rapporti con enti e grosse aziende distribuite su tutto il territorio regionale, nazionale e mondiale Per quanto riguarda le prospettive industriali:

  • è previsto l’avvio di una nuova produzione, che prevede un investimento di circa 100 k€
  • il fatturato annuo a regime, collegabile ai risultati del progetto di R & S e conseguente all’investimento produttivo, è prevedibile in 500 k €
  • l’industrializzazione dei risultati del progetto di R & S comporta un incremento del personale valutabile in 2 unità
  • la redditività prospettica dell’iniziativa (R & S e successiva industrializzazione) si prevede adeguata
  • sono prevedibili altre ricadute dell’iniziativa in termini di benefici sulla salute e/o sicurezza.